La Corte Costituzionale con la sentenza in oggetto ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 18-bis, commi 3 e 4 del d.lgs 66/2003 (legge sull’orario di lavoro). Gli articoli censurati dalla Corte riguardano il regime sanzionatorio per violazione da parte del datore di lavoro di divieti relativi alla durata massima dell’orario di lavoro, del limite massimo di lavoro straordinario, del limite minimo di riposo giornaliero e del limite minimo di riposo settimanale.I motivi di illegittimità: le sanzioni risultano più elevate di quelle previste dalla normativa precedente (R.D.L. 692-1923), malgrado la legge delega da cui è scaturito il  d.lgs 66/2003 prevedesse come criterio direttivo una sostanziale invarianza.


Sent. Corte Cost 153-2014.pdf

© 2013 A.N.I.V.P. - copy watchAssociazione Nazionale Istituti di Vigilanza Privata e Servizi Integrati - Privacy e Note LegaliPowered by: Altavilla Informatica made in Carism