A.N.I.V.P. al MIMO Motor Show 2022

Il 16 giugno ha aperto il MIMO MotorShow 2022, l’evento motoristico internazionale che si svolgerà dal 16 al 19 giugno su tutto il territorio di Milano e Monza.

L’A.N.I.V.P. è stata chiamata dall’organizzazione del MIMO Motor Show quale partner dell’evento in rappresentanza del comparto della sicurezza.

Marco Stratta, segretario generale dell’ANIVP, ha commentato: “E’ un onore poter essere partecipi di una manifestazione di questa levatura che richiede uno sforzo organizzativo e tecnico di altissimo livello per poterne garantire tutti gli aspetti di sicurezza, nonché una forte partership pubblico-privato, segno che le aziende che fanno sicurezza in Italia hanno un ruolo sempre più di primo piano”.

Milano Monza Open-Air Motor Show – Salone Auto & Gran Premio




Sentenza Consiglio di Stato n. 02087/2021

Portiamo all’attenzione la Sentenza de Consiglio di Stato n. 02087/2021.

Tale sentenza esprime una modificazione del contesto normativo portato dall’art. 257 ter comma 5 del Reg. Esec. Tulps laddove, a pag. 7 nello specifico, afferma:

Si  impone, pertanto, la correzione in sede interpretativa (o, meglio, la parziale disapplicazione per il contrasto con il diritto unionale) dell’art. 257-ter, comma 5, cit., eliminando la necessità di ottenere (anche se con il meccanismo del silenzio-assenso) l’autorizzazione prefettizia per estendere l’attività in altre province; e intendendo la «notifica al prefetto» come una comunicazione di inizio attività, non subordinata al decorso dell’ulteriore termine di novanta giorni, salvo il potere del prefetto di inibire l’attività entro il predetto termine di novanta giorni dalla notifica «qualora la stessa non possa essere assentita, ovvero ricorrano i presupposti per la sospensione o la revoca della licenza, di cui all’articolo 257- quater» (art. 257-ter, comma 5, ultimo periodo, del regolamento di esecuzione del TULPS).

Ovviamente ne può conseguire la considerazione che le società dovranno avere fin da subito tutti i requisiti utili per l’estensione richiesta.

LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO


Nasce JobForVigiles, il primo portale dedicato all’incontro tra domanda e offerta di lavoro del mondo della sicurezza

A.N.I.V.P., da sempre attenta alle necessità delle aziende di comparto, ha collaborato per la realizzazione del primo portale dedicato all’incontro tra domanda e offerta di lavoro per profili professionali del mondo della sicurezza.

Nasce Job for Vigiles, la piattaforma per trovare le professionalità di riferimento per il settore.

CONSULTA IL SITO E SCOPRI LA PIATTAFORMA

Sofia D’Arcangelo – HR Specialist – è a disposizione per informazioni e domande

Mail recruit@secfm.it

Cell. +39 3349853520

Expo Security & Cyber Security Forum – Pescara 26 e 27 maggio

A.N.I.V.P. patrocina l’evento Expo Security & Cyber Security Forum, che si terrà presso il Polo Espositivo Daniele Becci del Porto Turistico Marina di Pescara nelle giornate del 26 e 27 maggio.

L’evento vedrà presenti le migliori aziende di produzione della filiera sicurezza  con un ricco e vasto programma di seminari, interventi, speech e tavole rotonde, fondamentali per la formazione e l’informazione sulle tematiche afferenti il processo di trasformazione digitale nelle sue sfaccettature e conseguenze verso la sicurezza cibernetica e dei dati.
 
I driver tematici 2022 avranno l’obiettivo di coinvolgere speaker di livello nazionale ed internazionale e i migliori brand in ambito cyber security e saranno:

  • IoT/IoB: Internet of Things/Internet of Behaviors
  • Approccio Zero Trust
  • Blockchain
  • D.L. 82/2021 – Disposizioni in materia di Cybersecurity e Agenzia per la Cybersicurezza nazionale
  • Quantum computing e Cybersecurity

COMUNCATO STAMPA EXPO SECURITY

Per informazioni e iscrizioni rimandiamo alla pagina ufficiale: https://www.exposecurity.it/cyber-security-forum/?gclid=EAIaIQobChMI9bq0yqfu9wIVxY1oCR2pgAnQEAAYASAAEgL-AfD_BwE

A.N.I.V.P. speaker al webinar TAPA – CARGO CRIME HOTSPOT – 30 marzo h. 10.00

Il comparto della vigilanza e della sicurezza si incontra con il settore della logistica, per far sentire la sua voce e presentare le proprie potenzialità:  il 30 marzo 2022 alle ore 10.00 A.N.I.V.P. partecipa come speaker al webinar organizzato da TAPA EMEA (Transported Asset Protection Association) sul tema CARGO CRIME ‘HOTSPOT’.

Il webinar, ideato dal Regional Lead TAPA EMEA Dario Novella con il supporto del Local Regional Working Group Lead, Franco Fantozzi, sarà strutturato in 3 parti:

  1. Attacks on logistics platforms and freight forwarders in Italy – con focus sulle tendenze della criminalità locale e sul modus operandi nei furti di merce, in particolare nel settore della moda;
  2. Transport compliance ratingMassimo Marciani, Presidente di Freight Leaders Council, esaminerà i modi con i quali i provider di servizi logistici possono condurre una efficace attività di Risk Assessment;
  3. Private security companiesMarco Stratta, Segretario Generale A.N.I.V.P., approfondirà le possibilità  e opportunità di partnership tra le società di sicurezza e le società di logistica.

Il webinar durerà 90 minuti; l’iscrizione, gratuita, è possibile al link: REGISTRATION

Tesserino di riconoscimento – Investigatori Sì, GpG No

Confedersicurezza scrive al Dipartimento di Pubblica Sicurezza con riferimento allo “schema di decreto ministeriale di approvazione del modello di tesserino di riconoscimento previsto per i titolari di istituti di investigazione privata e gli investigatori privati dipendenti, ai sensi dell’art. 254, comma 3, del Regolamento d’esecuzione del T.U.L.P.S.”.

In altre parole, si avvicina il tesserino di riconoscimento per gli investigatori privatimentre quello per le guardie giurate, di cui all’art. 6, comma 2-bis del DM 269/2010, rimane invece lettera morta.

ConFederSicurezza, con una nota inviata il 15 marzo all’Ufficio per l’Amministrazione generale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ha sottolineato come, a riprova delle ormai consolidate difficoltà di comunicazione con le Parti Sociali, “si sia persa l’ennesima occasione per intraprendere la strada della semplificazione amministrativa” (specialmente in materia di rilasci e gestione dei titoli autorizzatori e dei porti d’arma), necessaria a garantire un’adeguata qualità del lavoro alle guardie giurate e alle aziende, da troppo tempo invischiati in lungaggini burocratiche che rende complicata anche l’operatività quotidiana.

LA NOTA DI CONFEDERSICUREZZA

Pubblicata la nuova versione della norma UNI 10891:2022 “Servizi – Istituti di Vigilanza Privata – Requisiti”

Pubblicata il 10 marzo la nuova versione della norma che, a distanza di diversi anni dalla prima edizione, è stata rielaborata per adeguarla all’evoluzione che in questi anni ha coinvolto il mercato della sicurezza e degli Istituti di Vigilanza.

La norma contiene i requisiti minimi obbligatori per la gestione degli Istituti e dei servizi da questi erogati, andando anche a definire le figure apicali e gli operatori chiamati ad erogare i servizi di vigilanza.

La norma si pone inoltre l’obiettivo di rafforzare l’impiego e il coinvolgimento nella pianificazione dei servizi di figure professionali qualificate come i Security Manager, rafforzando nel complesso l’ottica rivolta alla soddisfazione del cliente.

Non potendo eliminare la norma si è lavorato per cercare di renderla più utile agli operatori del mercato, evitando di creare ulteriori oneri a loro carico”: questo il commento del dott. Marco Stratta – Segretario Generale A.N.I.V.P.  membro del gruppo di lavoro UNI.

LA NUOVA NORMA UNI 10891:2022

Corso per Security Manager

Per i tutti gli aspiranti Security Manager che vogliono altresì certificarsi ai sensi della norma UNI 10459:2017, la società di formazione San Giorgio S.r.l., in collaborazione con l’ente di certificazione Quaser, ha strutturato un percorso formativo dedicato.

Due pomeriggi a settimana, FAD e Webinar, 120 ore totali, docenti esperti del settore.
Inizio del corso: 22 marzo 2022.

Condividiamo di seguito locandina e scheda di iscrizione, nonché link dedicato: https://www.sangiorgioweb.com/security-manager/

La segreteria associativa resta a disposizione per eventuali informazioni.

LOCANDINA CORSO
SCHEDA ISCRIZIONE

Rinnovato il Protocollo Mille Occhi sulle Città

Il Ministero dell’Interno il 10 febbraio 2022 ha circolarizzato a tutte le Prefetture e Questure il protocollo firmato dalle parti il 25 gennaio 2022.

Mille Occhi sulle Città è il documento di intesa tra Ministero dell’Interno, ANCI, e le Associazioni rappresentative della vigilanza privata che, nel riconoscere un ruolo sociale all’attività svolta dagli Istituti di Vigilanza e dai loro operatori con qualifica di GpG, declina specifiche possibili forme di collaborazione per la sicurezza urbana.

Il Protocollo è accompagnato da una nota illustrativa del Gabinetto del Ministro di cui riprendiamo un estratto:

Al fine di sviluppare un sistema di sicurezza che integri le iniziative pubbliche e private nella cornice della sussidiarietà e della complementarietà […] Ai Prefetti sarà quindi demandato il compito di individuare e selezionare, in ogni provincia, gli Istituti di vigilanza privata, anche non aderenti ad Associazioni imprenditoriali di categoria, che su base volontaria possano essere coinvolti nel Progetto, nonché la stipula delle relative convenzioni, sentito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e d’intesa con i Sindaci per gli aspetti riguardanti la sicurezza urbana. I Questori, inoltre, […] dovranno indicare le modalità operative dell’attività di osservazione, cui gli Istituti di vigilanza privata dovranno uniformarsi.

IL PROCOTOLLO MILLE OCCHI SULLE CITTA’

Pandemia e decretazione GpG – Le Evidenze al Ministro

In uno con le altre Associazioni di categoria, A.N.I.V.P. ha inteso portare all’attenzione del Ministero dell’Interno l’enorme sforzo che le imprese di settore stanno facendo per garantire il presidio di tutte le commesse affidate.
La contingente situazione ha infatti reso evidente a tutti che le storiche procedure e gli interminabili tempi per decretare una GpG non sono più sostenibili per garantire una risposta adeguata al mercato di riferimento.

LA LETTERA CONGIUNTA AL MINISTERO DELL’INTERNO

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento. Per acconsentire clicca sul pulsante "Accetta". Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, visita la Privacy Policy .